I carabinieri hanno arrestato don Angelo Blanchetti, 55 anni della parrocchia Corna di Darfo nel Bresciano con l’accusa di aver abusato per due anni di un ragazzino all’epoca dei fatti dodicenne. In paese la voce circolava da tempo. A rendere pubblica la notizia dell’arresto del prete (ora ai domiciliari) è stato un comunicato della Curia: «Il vescovo Luciano Monari ha appreso questa mattina la notizia del provvedimento cautelare imposto dalla magistratura a carico di don Angelo Blanchetti, parroco di Corna di Darfo e di Bessimo. La notizia dell’arresto di don Angelo ci addolora profondamente. Il dramma di chi è vittima di abusi non può essere in alcun modo sottovalutato e tanto meno eluso a maggior ragione se coinvolge sacerdoti. La delicatezza della situazione di chi si trova accusato di una colpa tanto grave e deve dimostrare la sua innocenza è pure di grande portata. Confidiamo che si giunga il più rapidamente possibile a chiarire i fatti e le responsabilità. Manifestiamo la nostra vicinanza alle comunità cristiane di Corna di Darfo e di Bessimo e a tutte le persone coinvolte”. Don Angelo è stato cautelativamente sospeso da ogni ufficio ed è stato nominato un amministratore parrocchiale delle due parrocchie».

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata