E’ stato estradato in Italia un minorenne lombardo accusato di aver abusato sessualmente del fratellino più piccolo per soddisfare le richieste di una “fidanzatina virtuale” dietro la quale si nascondeva invece un pedofilo. La Polizia di Stato aveva arrestato quest’ultimo ed individuato il minorenne, sul quale era stato disposto il mandato di arresto europeo in quanto si era trasferito in Gran Bretagna con la famiglia. Il provvedimento, emesso su richiesta della procura dei minori sulla base delle risultanze delle indagini compiute dalla polizia postale di Verona, era stato eseguito alcuni mesi fa e nei giorni scorsi il giovane è stato riportato sul territorio nazionale e ha confermato agli inquirenti l’autenticità dei fatti documentati.

Fonte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata