Marco Aldighieri per LEGGO
PADOVA – Lo scandalo che si è abbattuto sulla piccola chiesa di San Lazzaro e sulla Curia padovana, sembra essere solo all’inizio. Le indagini sull’ex parroco don Andrea Contin, accusato di favoreggiamento della prostituzione e violenza privata, si sono arricchite di un nuovo e importante elemento. L’ex amante del sacerdote ha fatto una rivelazione choc. Nelle 5 pagine di querela la donna ha sottolineato come alle orge, organizzate dal don, partecipassero anche altri preti di chiese in città e nei comuni della cintura urbana. Religiosi con i quali la 49enne padovana avrebbe consumato prestazioni sessuali, sia nella canonica di San Lazzaro che in appartamenti forniti dal don. Al momento nessuno dei preti è iscritto nel registro degli indagati. Gli inquirenti ora vogliono capire se questi parroci hanno pagato don Contin per i rapporti con le sue parrocchiane. Il sospetto è che il sacerdote procacciasse le donne per amici preti. Intanto un’importante svolta alle indagini potrebbe arrivare dai filmati hard trovati nella canonica della chiesa.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata