Foto che lo ritraggono mentre imbraccia un fucile mitragliatore, post che esaltano gli attentati di Parigi, immagini e video di azioni terroristiche ed esecuzioni dell’Is (Stato Islamico) accompagnate da commenti nei quali si afferma che il vero terrorismo è quello dei governi occidentali. Sono questi alcuni degli elementi, ritrovati nel suo smartphone e nel suo personal computer, che hanno portato la Polizia di Stato a notificare a un cittadino albanese residente in provincia di Bari la misura della sorveglianza speciale. Una misura che nasce da un’attività di indagine della Digos della Questura del capoluogo pugliese, supportata anche da operazioni di natura tecnica, che hanno evidenziato elementi di elevata pericolosità sociale in termini di commissione di atti di terrorismo.

Sui dispositivi dell’uomo sono stati ritrovati anche un noto videogioco (Assassin’s Creed) nel quale le voci originali sono sostituite da altre che esaltano l’Is e accusano la Gran Bretagna di aver distrutto il primo Califfato dell’Impero Ottomano, la condivisione in rete di un video inneggiante alla conquista islamica dello Stato italiano, la condivisione on line dell’intervista del fondamentalista islamico inglese Anjem Choudary, in cui quest’ultimo minaccia l’Italia annunciando che i combattenti dell’Is conquisteranno Roma per affermarvi la sharia.

(FONTE adnkronos)

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata