Non riusciva a dormire perché il marito russava, così per farlo smettere lo ha colpito alla testa con un mattarello procurandogli una ferita al sopracciglio. Sul posto è intervenuta la polizia e la donna, di 56 anni, è stata denunciata per il reato di lesioni personali aggravate. Il mattarello, in legno, lungo 32 centimetri, è stato sequestrato.
E’ accaduto questa mattina poco dopo le 5, in un’abitazione nell’hinterland fiorentino. Secondo quanto appreso, all’arrivo degli agenti la donna avrebbe ammesso di aver sbagliato, spiegando di essere esasperata dagli atteggiamenti violenti del marito, che si sarebbero protratti per anni. Nell’ultimo mese inoltre i rapporti tra i due si sarebbero fatti ancora più tesi poiché l’uomo era costretto a casa per una malattia. La figlia della coppia, sentita dagli investigatori, avrebbe confermato la versione, parlando degli atteggiamenti violenti dell’uomo e del fatto che la madre in passato non lo aveva mai denunciato per paura di ritorsioni.

ANSA

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.