daniela poggiali, serial killer, infermiera, siringa potassio, ergastoloErgastolo all’infermiera killer dell’ospedale di Lugo di Romagna: la Corte d’Assise di Ravenna ha condannato al massimo della pena Daniela Poggiali, che avrebbe ucciso con un’iniezione letale di potassio un’anziana paziente. Per la Poggiali la Corte ha deciso per il “fine pena: mai”, la pena più dura prevista dal Codice penale italiano. Alla lettura della sentenza, la Poggiali è rimasta ferma e impassibile, il fidanzato ha invece immediatamente lasciato l’aula. Lacrime di sollievo per i familiari della vittima. Non le è stata riconosciuta tuttavia l’aggravante dei motivi abbietti, ma la premeditazione sì. Le indagini degli inquirenti a suo carico però non sono finite: sarebbero almeno altre 10 le morti sospette di pazienti nel reparto dell’ospedale Umberto I di Lugo dove la donna prestava servizio.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.