Un ragazzino di 15 anni è stato sottoposto a “fermo di indiziato di delitto” in quanto ritenuto responsabile dei reati di tentato omicidio aggravato e porto di armi od oggetti atti ad offendere. Il ragazzo, che si è presentato nella Questura di Trieste ieri pomeriggio, ha detto di essere il responsabile dell’accoltellamento del diciassettenne avvenuto la sera di sabato, al termine di una lite. Il ragazzo, che è nordafricano, è stato portato in una comunità per minorenni. 

   La Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario sta inoltre vagliando la posizione di un giovane kosovaro di 18 anni, già noto alle forze dell’ordine, che potrebbe aver preso parte alla lite. Quest’ultimo è stato fermato alcune ore dopo l’aggressione e agli investigatori ha detto di essere stato presente alla lite e al ferimento ma di essere intervenuto soltanto per allontanare fisicamente l’amico minorenne con il quale si trovava dalla vittima, avendo notato in terra una chiazza di sangue.

ANSA

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.