Bravi da una parte, “somari” dall’altra. Ed una alunna costretta dalla sua insegnante a stare faccia al muro per ore in classe, davanti ai suoi compagni.
L’insegnante di una scuola Media in provincia di Oristano è stata denunciata per abuso di mezzi di correzione dai Carabinieri della Compagnia di Ghilarza e trasferita ad un altra sede dall’autorità scolastica. Guai giudiziari anche per la mamma della bambina costretta a stare faccia al muro perché disturbava la lezione dedicata ai “bravi”. La donna, infatti, è stata denunciata per interruzione di pubblico servizio. Quando è venuta a conoscenza del trattamento riservato alla figlia, si è presentata in classe e ha chiesto spiegazioni all’insegnante. In maniera molto decisa, a quanto pare, tanto che qualcuno ritenne necessario chiedere l’intervento dei Carabinieri a scuola.
I militari, dopo aver riportato la calma, hanno avviato un’indagine e raccolto una lunga serie di testimonianze, che poi hanno portato alla denuncia dell’insegnante.

Fonte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata