Avrebbe picchiato e rapito la sua ex che viveva con il marito ad Alberobello segregandola nella sua abitazione a Gioia del Colle: un napoletano di 48 anni, residente a Gioia, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di lesioni personali aggravate, rapina, violazione di domicilio e sequestro di persona. I militari lo hanno arrestato il 4 ottobre in flagranza di reato.

L’uomo non aveva accettato la fine della relazione con la donna che aveva scelto di tornare a vivere ad Alberobello con il marito. Il 4 ottobre si è recato ad Alberobello ha sfondato la porta di casa e ha picchiato la donna trascinandola nell’auto. Poi l’ha portata a casa sua a Gioia, dove vive con la mamma e una figlia minorenne, chiudendola nella camera da letto. “Ti faccio vedere come ammazzo te e tuo marito da oggi si fa come dico io”, le ha urlato. A notte fonda sono giunti i carabinieri allertati dal marito della donna, che è stata trasportata in ospedale. (Fonte Gioianews.it)

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata