(ANSA) – COMO, 26 SET – Una donna di 48 anni è stata trovata uccisa in un sacco a pelo in un bosco nel comasco, nel comune di Lomazzo. L’omicida, un clandestino 45enne di origine marocchina come la vittima, era il suo compagno ed è stato fermato durante un controllo casuale dalla polizia locale in piazzale Lugano, a Milano.

L’uomo è stato bloccato nel corso di controlli antidroga dagli agenti del nucleo contrasto stupefacenti, appena è stato avvicinato dai poliziotti ha detto “sono stato io a farlo”. A quel punto gli è stato chiesto a cosa si riferisse e ha confessato di aver maltrattato e ucciso la compagna, il cui corpo è stato poi infilato in un sacco a pelo e nascosto nell’area boschiva.

Il marocchino ha accompagnato gli agenti, a cui si sono aggiunti quelli dell’unità investigazione, sul luogo dell’occultamento. Al momento il 45enne è in stato di fermo nella caserma dei carabinieri di Cantù. Sono in corso approfondimenti per ricostruire l’esatta dinamica.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.