Due rom chiuse all’interno del gabbione in cui sono disposti i cassonetti. I dipendenti che se la ridono mentre un altro li filma. Immagini che poi finiscono sul web e attraverso vari gruppi social si scatena la polemica. È accaduto giovedì mattina a Follonica, al supermercato Lidl, attorno a cui è nato il caso. Le due rom sono state sorprese a frugare all’interno dei cassonetti, in una zona non aperta al pubblico, dai dipendenti del marchio tedesco e uno di loro, con un muletto, ha deciso di chiudergli la via di fuga. I due dipendenti sono stati denunciati per sequestro di persona e sospesi dai responsabili dal loro posto di lavoro.

Nel video si sente la donna strillare, stringendosi il dito. Non è dato sapere però se è le è rimasto chiuso dentro al cancello. Quel che è certo invece è che i dipendenti, due ripresi più un terzo che ha filmato tutto, hanno deciso di imprigionare per qualche minuto le due donne all’interno del gabbiotto, impedendone l’uscita. Non sono volti nuovi quelli delle due rom, già viste più volte sia davanti all’entrata sia nei reparti del negozio. Le immagini riprese sono finite ben presto sui social e nel giro di poche ore hanno raggiunto migliaia di visualizzazioni, accompagnate da commenti che vanno dal «non fatele più uscire» al «dovrebbero morirci là dentro».

«Siamo venuti a conoscenza del video diffuso in rete — ha fatto sapere Lidl Italia con un comunicato —Prendiamo le distanze senza riserva alcuna dal contenuto del filmato che va contro ogni nostro principio aziendale». «Lidl Italia — si legge nella nota — si dissocia e condanna fermamente comportamenti di questo tipo. L’Azienda sta verificando le circostanze legate al video e si avvarrà di tutti gli strumenti a disposizione, al fine di adottare i provvedimenti necessari nelle sedi più opportune.

Salvini: «Io sto con i lavoratori»
«Io sto con i LAVORATORI e non con le ROM «FRUGATRICI. Ma quanto urla questa disgraziata??? #ruspa», ha scritto intanto il leader della Lega Nod Matteo Salvini in un post sulla sua pagina Facebook annunciando anche che in giornata contatterà i dipendenti «per offrire loro tutto il nostro sostegno, anche legale». «Solidarietà ai lavoratori della Lidl di Follonica che, stufi dei numerosi furti da parte dei rom nel supermercato, hanno catturato una ladra per assicurarla alla giustizia. Stanno subendo una persecuzione inaccettabile, addirittura rischiano il posto di lavoro», ha fatto eco al segretario della Lega, la sindaca di Cascina Susanna Ceccardi. «Non possiamo più resistere in uno Stato che obbliga le persone a farsi giustizia da soli a causa dei continui tagli al comparto sicurezza e poi li condanna quando lo fanno, lasciando nella più assoluta impunità i veri criminali. Io sto con chi si difende!», conclude Ceccardi. «Salvini sta con i dipendenti del supermercato che hanno chiuso le donne rom in un gabbiotto, io sto dalla parte della legge che dovrà appurare i reati commessi da quei dipendenti», ha ribattuto su twitter il senatore Pd, Andrea Marcucci, commentando il filmato che ritrae due dipendenti della Lidl di Follonica che hanno rinchiuso due nomadi in un gabbiotto.

Fonte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata