Una serie di coltellate all’addome e su tutto il corpo con una lama di 30 centimetri. Si è consumato nello scantinato di un condominio a due passi dal centro di Gattinara il tentativo di femminicidio che si è concluso con una ragazza di 27 anni in ospedale e il suo ex compagno in carcere. L’episodio è avvenuto lunedì mattina. Nunzia Di Giulio, 27 anni, originaria di Napoli ma residente a Gattinara, è andata a casa del marito, con cui da tempo le cose non vanno bene. Da diverse settimane i due parlavano di separazione. Lui si chiama Massimiliano Cirillo, muratore di 36 anni, pure lui originario di Napoli. Abita in un appartamento di via Verdi, zona sud di Gattinara, a pochi passi dal centralissimo corso Vercelli.

Nunzia lunedì mattina verso le 8 è andata da lui per prendere i due figli e portarli a scuola. I bambini avevano infatti trascorso il fine settimana con l’uomo. La tensione però è alta. La donna non riesce neppure a entrare nell’appartamento e viene trascinata con forza nello scantinato del palazzo. È qui che iniziano le violenze. Lei non riesce a divincolarsi ed è costretta a entrare in cantina. Dove arrivano le coltellate. Una lunga serie di fendenti su tutto il corpo. Ma che per fortuna non hanno compromesso gli organi vitali.

 

Fonte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata