Efferato omicidio nel corso della notte in una casa di campagna in località Trunconi, nell’immediata periferia di Sassari. Un 68enne ha litigato con la moglie, di 66 anni, che aveva manifestato l’intenzione di lasciarlo e dopo averla massacrata di botte l’ha uccisa gettandole addosso della benzina e dandole fuoco. E’ stato lo stesso uxoricida a chiamare le forze dell’ordine.

Sul posto i poliziotti della Squadra mobile, coordinati dalla dirigente Bibiana Pala, e i carabinieri della compagnia di Sassari che hanno immediatamente fatto giungere un’ambulanza del 118 nel disperato tentativo di salvare la vita alla donna, che è però morta subito per le gravi ustioni riportate in tutto il corpo. L’uomo non ha opposto resistenza all’arresto compiuto congiuntamente da carabinieri e polizia. (Adnkronos)

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata