Novità sulle indagini relative alla morte di Domenico Maurantonio, lo studente padovano precipitato dalla finestra di un hotel mentre era in gita con la scuola a Milano.

Un video che ricostruisce il terribile volo dimostrerebbe che il corpo del ragazzo è stato spostato prima che arrivassero le autorità; attraverso l’analisi dei dati, effettuata al computer, il cadavere sarebbe precipitato su una scalinata di tre gradini, mentre il corpo è stato trovato lontano da quella zona.

 Autori della nuova ricostruzione sono i consulenti scientifici dell’avvocato Eraldo Stefani, legale della famiglia Maurantonio, le cui conclusioni sono state inserite nelle oltre 3mila pagine di relazione consegnata ai pubblici ministeri Alberto Nobili e Giancarla Serafini, responsabili dell’inchiesta.

I parenti di Domenico sono sempre più convinti che lo studente sia stato spinto da qualcuno oppure sia rimasto vittima di uno scherzo tra compagni finito in tragedia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata