È stato scarcerato Paolo Villa, 75 anni, arrestato lo scorso 10 febbraio perché sospettato di aver ucciso Amalia Villa e Marinella Ronco, madre e figlia di 85 e 52 anni, trovate cadavere nell’appartamento di Ornago (Monza) che condividevano con l’uomo. A rendere nota la decisione del Gip del Tribunale di Monza è l’avvocato difensore di Villa, Maura Traverso.
La scarcerazione è stata decisa dopo l’esito degli accertamenti medico-legali che ipotizza per le due donne una morte naturale.

 

Fonte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata