concetta conigliaro Salvatore Maniscalco, 39enne palermitano, il 9 aprile dello scorso anno ha ucciso la moglie, Concetta Conigliaro di anni 27 e poi ha bruciato il corpo. La moglie, donna coraggiosa, aveva denunciato il marito per abusi sessuali. Inevitabile la separazione tra i due che erano genitori di due bambine. Quando la donna scomparve i sospetti si concentrarono subito su Maniscalco che crollò durante l’interrogatorio; l’uomo aveva colpito la moglie con un attrezzo da lavoro e una volta accertatosi della morte ne avrebbe bruciato il cadavere all’interno di un barile di metallo. Il giudice ha dato 20 anni all’uxoricida che è stato aiutato anche dal padre e dal cugino. A loro sono stati dati 4 e otto mesi per occultamento di cadavere.

 

 

[fonte palermotoday]

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.