massimo bossettiClaudio Salvagni, avvocato del muratore di Mapello Massimo Bossetti ha rivelato: “Il mio assistito ha tentato il suicidio in carcere”. Bossetti, unico indagato per la morte della giovane ginnasta Yara Gambirasio, è detenuto nel carcere di Bergano dal 16 giugno dello scorso anno. Secondo la ricostruzione del legale, il fatto è avvenuto sabato scorso, ma i dettagli non sono ancora stati chiariti. Forse ha usato una cinghia per mettere fine alla storia che lo vede coinvolto da più di un anno. In verità, non ci sarebbe nessun collegamento con la vicenda di Yara, sembra infatti che il gesto sia legato ai rapporti extraconiugali della moglie Marita. Il tentativo di suicidio è stato fermato in tempo dagli agenti di polizia penitenziaria che non perdono d’occhio l’unico indagato della morte di Yara. 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.