Ha rischiato di morire per aver ingerito in casa, a Cerignola, un pezzettino di hascisc scambiato per cioccolata. E’ accaduto ad un bambino di 14 mesi che ora è ricoverato negli Ospedali Riuniti di Foggia ed è fuori pericolo. Il piccolo, secondo quanto accertato dai carabinieri della Compagnia di Cerignola che indagano sul caso, è stato ricoverato d’urgenza prima all’ospedale Tatarella di Cerignola venerdì pomeriggio, per via di complicazioni respiratorie. Vista la situazione grave è stato poi trasferito a Foggia dove, dagli esami clinici eseguiti, è emerso che il bambino è risultato positivo al principio attivo della cannabis.

Fonte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata