Allarme, poi rientrato, per il caso di un 84enne di Cascina (Pisa) al quale era stata inizialmente diagnosticata una meningite di tipo B. Successivamente la stessa Asl, che aveva disposto la profilassi nei confronti dei familiari, ha reso noto che ulteriori approfondimenti sul liquor del paziente, ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Cisanello, a Pisa, “hanno evidenziato che si tratta di pneumococco e non meningococco, quindi di meningite non infettiva”.

Fonte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata