Ha picchiato la fidanzata incinta la sesto mese davanti a tutti, prima aggredendola in uno scatto d’ira sull’autobus e poi in strada, dove l’ha coperta di insulti e minacciata.

È successo ieri a Bologna: un 24 di origini tunisine è finito in manette per maltrattamenti dopo l’intervento della polizia in piazza dell’Unità, chiamata da alcuni passanti.

 L’uomo, hanno riferito, urlava contro chiunque tentasse di aiutare la fidanzata – un’italiana di 19 anni – che quest’ultima era una sua proprietà e che quindi aveva il diritto di farne ciò che più voleva.

La giovane è stata soccorsa, ma non ha voluto sporgere denuncia.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata