Un uomo ha accoltellato a morte la fidanzata e poi ha tentato il suicidio nel Milanese. È accaduto intorno alle 14 di ieri nell’abitazione della coppia a Magnago (Milano) dove Arturo Saraceno, impiegato di 33 anni, ha colpito con 15 fendenti la donna, Debora Fuiso, di 25.. Poi ha tentato di togliersi la vita, senza riuscirci, e ora si trova ricovera all’ospedale di Legnano, piantonato dai carabinieri.

Arturo e Debora stavano insieme da sei anni. Lui non si è rassegnato: «Era diventato molto geloso. Si sentivano litigare spesso. Nessuno poteva immaginare che potesse succedere una cosa simile», dicono i vicini-

Debora Fuso nelle ultime settimane aveva lasciato l’appartamento e sempre più spesso dormiva dai genitori a Lonate Pozzolo. Ieri pomeriggio verso le 2 era tornata nell’appartamento dove aveva vissuto per sei anni con il suo fidanzato. Poi hanno iniziato a litigare. La lite è finita nell’androne delle scale dove è spuntato il coltello.

Debora Fuiso

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata