E’ ancora sotto shock la città di Savignano sul Panaro dove Licia Sighinolfi a soli 15 anni è mancata nel modo più assurdo: la giovane è andata a letto senza accusare nessun dolore e non si è più svegliata. A dare l’allarme è stata la sua mamma, che ha chiamato i soccorsi del 118, ma quando questi sono giunti sul posto, per l’adolescente oramai non c’era nulla da fare. Si attendono adesso i risultati dell’autopsia, che dovrà svelare la cause di un decesso tuttora incomprensibile.

Intanto tutta la comunità si è stretta attorno alla famiglia Sighinolfi. Massimo cordoglio in città e sui social dove tutti hanno provato a modo loro a portare un po’ di conforto ai genitori e alla sorellina della quindicenne. Particolarmente toccante la lettera condivisa dai compagni di scuola di Licia per ricordarla attraverso una delle sue passioni più grandi: la scrittura.

«Cara Licia – scrivono gli amici –, perchè te ne sei andata cosi presto? Ti cerchiamo, ma non ti troviamo. Proviamo ad immergerci negli innumerevoli ricordi che ci accomunano e finalmente riusciamo a vederti: solare, vivace, intraprendente, piena di speranze e progetti da realizzare, assetata di vita. Così ti vogliamo ricordare. Con quell’immenso sorriso con cui affrontavi le giornate e con quella dolce voce che trasmetteva allegria e spensieratezza. La tua vivida luce ha illuminato e migliorato l’esistenza di ognuno di noi. Te ne sei andata senza avvisarci, purtroppo non abbiamo avuto il tempo di dimostrarti quanto la tua presenza sia stata importante».

«Non esistono parole – prosegue la lettera – che possano esprimere il dolore e il vuoto incolmabile che lasci. La tua anima è volata via in un attimo fugace, si è aggiunta alle stelle del cielo. Ora noi possiamo ammirarti e ti promettiamo che non avremo più paura della morte, abisso tragico e, purtroppo, inaspettato. Perchè ora ci sei tu, piccola Licia, che vegli su di noi da lassù. Non temere la solitudine. Non esiste separazione definitiva finchè esiste il ricordo. La tua memoria rimarrà viva ed immortale nei cuori di ognuno di noi. Resterai per sempre quell’essenziale parte della nostra adolescenza che non dimenticheremo mai. Grazie di tutto quello che sei stata. Ci vediamo presto, piccola Licia. Fino ad allora, riposa in pace».

Di Sonia Russo

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.