È la sera del primo aprile Norbert Feher, alias Igor Vaclavic fa il suo ingresso in un bar di Riccardina di Budrio, nel Bolognese, gestito da Davide Fabbri. Appena entrato nel locale che vuole rapinare – in abiti mimetici e un fucile in mano – viene affrontato dal proprietario mentre due clienti si muovono ai lati della sala. Fabbri, riesce a impossessarsi del fucile e a inseguire il malvivente che entra in un altro vano dove, poi, farà fuoco con una pistola uccidendo il proprietario del bar.

È quanto si vede in un video, mostrato in esclusiva dal Tg1. Nelle immagini si vede comparire anche la moglie del barista ucciso, che tiene in mano un telefono e una scopa che le viene strappata dal killer prima di uscire e fuggire dal bar teatro dell’omicidio e far perdere le proprie tracce nelle campagne tra il Bolognese e il Ferrarese, dove è tuttora ricercato da oltre trenta giorni. La settimana successiva, l’8 aprile, Norbert Feher-Igor Vaclavic, a Portomaggiore, nel Mezzano ha ucciso la guardia ecologica volontaria 62enne Valerio Verri e ferito la guardia provinciale, Marco Ravaglia ora ricoverato all’ospedale ferrarese di Cona.

 

 

Fonte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata