Una tragedia familiare si è consumata lunedì pomeriggio in un appartamento a Cassina de’ Pecchi, Comune a est di Milano. La figlia 14enne, tornando da scuola poco prima delle 16, ha aperto la porta di casa e ha trovato a terra i corpi della madre 40enne, Maria Teresa Meo, e del padre Giulio Carafa, di 45 anni. Disperata è corsa a chiedere aiuto a una vicina: «Venite subito, mamma e papà sono per terra». La vicina è accorsa insieme con un’amica, ha visto la scena e ha chiamato subito i carabinieri. La coppia, originaria del Tarantino, ha anche una figlia più piccola, di 8 anni, che tornata da scuola era andata a casa della zia. La 14enne, in stato di choc, è stata accompagnata in un vicino ospedale.

 

Sul corpo della donna i carabinieri hanno trovato diverse ferite inferte con un coltello da cucina: quella mortale al fianco, altre alle braccia. Sul corpo dell’uomo invece una ferita sola, al petto: dopo aver ucciso la moglie si è suicidato. Giulio Carafa era operaio alla Star di Agrate e nell’ultimo periodo aveva manifestato forti preoccupazioni, tanto che era anche in cura per problemi di depressione: proprio per lunedì aveva un appuntamento al Centro psicosociale di Gorgonzola, al quale non si è presentato.

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata