Il corpo del pilota dell’Eurofighter precipitato a Terracina è stato ritrovato da pochi minuti. Lo si apprende dall’Aeronautica militare. Sono “ancora sconosciute” le cause dell’incidente aereo per l’Aeronautica militare. Il caccia Eurofighter del Reparto Sperimentale di Volo é precipitato in mare “nella fase finale del suo programma di volo”. L’Aeronautica Militare ha “attivato le procedure per accertare le cause”, sottolinea la Forza armata, aggiungendo che “le operazioni di soccorso sono iniziate immediatamente dopo l’impatto grazie ai mezzi presenti sul posto”. Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti e il capo di Stato Maggiore della Difesa, Claudio Graziano “si uniscono al capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, Enzo Vecciarelli nell’esprimere vicinanza e cordoglio alla famiglia ed alle persone più care e vicine al giovane pilota”.

Fonte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata