È di Beau Salomon, l’universitario americano scomparso giovedì notte da Trastevere, il corpo riaffiorato e recuperato dal Tevere all’altezza di Ponte Marconi. Per l’accertamento definitivo dell’identità sarà necessario attendere l’arrivo dei genitori, che sono partiti per raggiungere Roma dopo avere saputo della scomparsa del figlio. Secondo quanto si è appreso il portafoglio del giovane è stato rubato e risultano acquisti effettuati con la sua carta di credito a Milano. Secondo alcune fonti, gli inquirenti starebbero indagando per omicidio.
Lo studente era arrivato a Roma giovedì 30 giugno per seguire un corso estivo alla John Cabot. Il compagno di stanza del ragazzo ha riferito di aver perso le tracce di Beau intorno all’una di notte giovedì, mentre erano insieme in un locale della capitale, a Trastevere, dal quale si sarebbe allontanato senza fare ritorno. L’amico dello studente, che ha detto che Beau non era ubriaco, ha poi lanciato l’allarme quando non lo ha visto presentarsi alla John Cabot la mattina seguente. L’università ha avvisato la polizia, fornendo loro tutte le informazioni in suo possesso. La John Cabot ha inoltre informato l’Ambasciata americana e la University of Wisconsin-Madison, che ha poi contattato la famiglia dello studente. Da controlli effettuati sui movimenti bancari, è emerso che la carta di credito del giovane potrebbe essere stata utilizzata anche dopo la scomparsa.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata