Bosco MesolaLo cercavano in tanti e alla fine è stato ritrovato senza vita. Stefano Mangolini, 46enne residente a Bosco Mesola, aveva fatto perdere le tracce domenica scorsa.

Inutili gli appelli e le condivisioni della foto su internet. L’uomo, divorziato e padre di due figli, aveva già deciso di farla finita. Nel bosco della Mesola, dove si erano concentrate le ricerche, si è tolto la vita con un gesto estremo. A ritrovarlo sono state le squadre di ricerca composte da carabinieri di Mesola, vigili urbani, vigili del fuoco, guardia forestale e unità cinofile.

Un’altra vittima della società. Mangolini, infatti, era un operaio in mobilità, una condizione che ha aggravato maggiormente la sua situazione familiare. Dopo aver lavorato fino a pochi mesi fa in una fonderia, l’uomo si era ritrovato a dover vivere una situazione di forte dispiacere e disagio.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.