Ha dell’incredibile quello che è successo a Roma, in uno studio medico nella zona est della città: un uomo è morto mentre si trovava nella sala d’attesa. Gaetano Randazzo, così si chiamava il 68enne, è stato colpito da un colpo di arma da fuoco esploso dalla pistola di una guardia giurata che stava effettuando una visita medica nella stanza accanto, pare proprio per il rinnovo del porto d’armi.

Non è chiara la dinamica dalla tragedia: i testimoni hanno raccontato di aver sentito prima lo sparo e poi visto la vittima accasciarsi per terra. Dalle prime ricostruzioni, pare che il vigilante avesse estratto la pistola, forse per mostrarla al dottore, ma accidentalmente è partito il colpo che, dopo aver attraversato la parte di cartongesso, ha colpito mortalmente Randazzo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma e i carabinieri della compagnia di Montesacro che indagano sulla vicenda.

La guardia giurata, un quarantenne del posto, è stata arrestata con l’accusa di omicidio colposo.

Di Sonia Russo

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.