Tragedia a Rozzano dove un omicidio si è consumato per strada. Intorno alle 17.55 quattro spari sono stati indirizzati ad Antonio Crisanti, 63 anni, che è crollato sull’asfalto del piccolo parcheggio sul retro del supermercato «Il Gigante», in fondo a via Venezia. Due colpi lo hanno colpito all’addome, uno alla spalla e uno al collo. Un quinto proiettile, calibro 9 per 21 marca Gfl, è stato trovato a terra durante il sopralluogo dei carabinieri della Rilievi.A quanto pare le forze dell’ordine sono già sulle tracce di chi ha sparato. Il killer ancora non è stato arrestato, ma c’è una pista precisa che porta a un movente familiare. Crisanti sarebbe stato ucciso per una vendetta familiare legata a vecchi rancori.

Forse il killer gli ha dato appuntamento, o magari lo ha attirato in una trappola. Pare che chi ha sparato fosse legato agli ambienti malavitosi, una storia di soldi, potere e cocaina.

I carabinieri di Rozzano hanno interrogato fino a tarda notte i parenti di Crisanti e hanno acquisito i filmati delle telecamere di sorveglianza della zona. «Questo delitto ci lascia sgomenti e con noi lascia sgomenta tutta Rozzano», ha commentato il sindaco Barbara Agogliati.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.