tifone, costanza, ruotolo, rosaria, omicidio, testimone runner,E’ un runner il testimone chiave nell’omicidio di Trifone e Teresa la coppia brutalmente uccisa con un’arma da fuoco quasi un anno fa. “Ha incrociato le vittime – ha raccontato il Procuratore capo di Pordenone, Marco Martani- che ricorda mentre stavano per salire sulla loro auto incamminandosi lungo via Amendola, indicando precisamente ai Carabinieri la zona dove si trovava in quell’istante. Lo stesso atleta ha completato il proprio allenamento nella stessa zona del parco di San Valentino. Si tratta di 420 metri percorsi in un lasso di tempo compreso tra due minuti e mezzo e tre minuti. La medesima telecamera inquadra trenta secondi prima la vettura di Ruotolo: cioè poco dopo che l’omicidio è stato commesso. La vettura di Ruotolo si doveva quindi per forza trovare nel luogo in cui l’omicidio è stato commesso”. Il movente del duplice omicidio sarebbe legato al diverbio che vide protagonisti proprio Giosué Ruotolo e la vittima Trifone Agone. Agli arresti domiciliari nella propria abitazione di Somma Vesuviana è finita anche Rosaria Patrone, fidanzata di Ruotolo. 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.