Il giudice del tribunale di Bologna Fabio Cosentino ha condannato due maestre delle scuole materne comunali ‘Manzini’ accusate di abuso dei mezzi di correzione o disciplina, a due mesi una e a un mese l’altra, con la sospensione condizionale. Il processo riguardava fatti del 2010, denunciati dai genitori di tre bambini di quattro anni. Le famiglie lamentarono maltrattamenti e abusi nei confronti dei piccoli: schiaffi, calci e strattonamenti, documentati poi dalle telecamere installate dai Carabinieri, coordinati dal Pm Simone Purgato. Le due maestre, che furono sospese, sono state condannate per gli episodi subiti da un bambino, assolte da quelli che riguardavano gli altri due. Per la famiglia del primo bambino, difesa come parte civile dagli avvocati Claudio Caira e Matteo Ciociola, è stata disposta una provvisionale immediatamente esecutiva di novemila euro; per il Comune di Bologna, parte civile e difeso dal professor Vittorio Manes, la somma assegnata dal giudice è di 65mila euro.

Fonte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata