Un uomo ha abusato per tre anni di tre bambine tra gli 11 e i 13 anni. Il 48enne ha adescato le bambine su WhatsApp grazie a un falso profilo da ‘bambina’. I fatti sono usciti alla luce dopo la denuncia di una maestra che, attraverso il rapporto di fiducia con un’alunna, ha ottenuto le sue confidenze. L’uomo, residente in provincia di Lodi, è incensurato e soffre da tempo di problemi psicologici: secondo l’accusa, le attirava in casa dove erano costrette a riti e atti sessuali anche tra di loro mentre lui realizzava filmati. Adesso si trova in carcere a Milano.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.