I carabinieri di Novara hanno eseguito nella notte cinque provvedimenti di custodia cautelare in carcere a carico di cittadini albanesi, abitanti a Novara, che avevano creato una rete di spaccio in città e provincia.
L’indagine iniziò negli ultimi mesi del 2016 quando venne fatta irruzione in un appartamento di corso Risorgimento e arrestato l’inquilino trovato in possesso di oltre due chilogrammi di cocaina, pura al 90% e più di 7000 euro in contanti.
L’attività investigativa è proseguita fino a individuare una capillare rete di spaccio di cocaina ed hashish in grado di piazzare sostanze stupefacenti su ordinazione a tutte le ore: in circa quattro mesi di indagine si è accertata la cessione di oltre quattro chilogrammi di cocaina sul territorio novarese a svariati consumatori, molti dei quali assidui clienti.
Al termine dell’inchiesta il Gip ha emesso le ordinanze di custodia cautelare in carcere.

Fonte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata