Sono tre i morti della folle notte milanese: un doppio omicidio e un suicidio. La tragedia è avventura nel capannone di famiglia a Cormano, al confine Nord di Milano. Il titolare Romano Platini, 64 anni, e la compagna Anita, 53, sono stati uccisi da uno dei figli di lui a colpi di pistola. Il killer, Maurizio Platini, 43enne che a detta dei parenti era angosciato da problemi personali, ha poi rivolto l’arma verso di sé sparandosi un colpo letale. Ad accorgersi del dramma avvenuto nella tarda serata di ieri è stato un parente che, non vedendo rientrare una delle vittime, è andato nel capannone al civico 22 di via Zara e scoprendo così i tre cadaveri. Indagano i carabinieri di Sesto San Giovanni.

Di Sonia Russo

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.