Dublino, 13 novembre 2018 – Ufo nei cieli d’Irlanda: a raccontare il fantascientifico avvistamento è una pilota della British Airways. Subito l’ente per l’aviazione civile irlandese ha aperto un’inchiesta sulla segnalazione di “luci brillanti” e “oggetti volanti non identificati” al largo della costa sud-occidentale alle 06:47 ora locale di venerdì 9 novembre.

Durante un normale volo civile, la pilota aveva visto “qualcosa muoversi a gran velocità” e ovviamente ha contattato il controllo del traffico aereo di Shannon per sapere se ci fossero in corso esercitazioni militari nell’area. “Nessuna esercitazione”, è stata la risposta del controllore del traffico aereo. Quindi cos’erano quelle luci brillanti, forse Ufo?

Il volo era partito da Montreal diretto a Heathrow, riporta la Bbc. La pilota ha detto al controllore di volo che una “luce molto brillante” era salita lungo il lato sinistro dell’aereo prima di “virare rapidamente verso Nord”.

Ma non è stata l’unica a vedere qualcosa di strano: alla conversazione con la torre di controllo, infattil si è unito a un certo punto il pilota di un aereo della Virgin, suggerendo che potesse trattarsi di una meteora o di un altro oggetto che rientrava nell’atmosfera terrestre. Il fatto è – ha spiegato – che anche lui aveva visto “più oggetti molto brillanti che seguivano lo stesso tipo di traiettoria verso destra a velocità astronomica, quasi Mach 2 (il doppio della velocità del suono, ndr)”.

Sull’episodio l’aeroporto di Shannon non ha voluto rilasciare dichiarazioni visto che l’inchiesta è ancora in corso.

Sempre in tema di Ufo, nel settembre scorso aveva fatto scalpore la chiusura da parte dell’Fbi dell’Osservatorio solare nazionale di Sunspot, nel New Mexico, evacuato in tutta fretta per una non meglio precisata “questione di sicurezza”. E ben tre avvistamenti Ufo, nell’aprile scorso, sono stati segnalati anche in Italia: strani oggetti volanti nei cieli di Genova, Peschiera Borromeo e Cosenza (video).

Quotidiano.net

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.