Il cadavere di un uomo di 47 anni, Massimiliano Cabizzosu, di Sassari, è stato ritrovato intorno alle 4 nel piazzale antistante il Pronto soccorso dell’ospedale civile Santissima Annunziata di Sassari.
Il corpo dell’uomo, con un passato complicato e una difficile convivenza con la tossicodipendenza, è stato scoperto dagli operatori del 118 in seguito a una telefonata che segnalava la presenza di una persona riversa a terra nel cortile dell’ospedale. Da quanto si apprende, il 47/enne era arrivato al Pronto soccorso nel pomeriggio di ieri in preda a forti dolori gastrointestinali. I medici lo avevano preso in cura, gli avevano somministrato una terapia e lo avevano tenuto in reparto proprio per monitorare le sue condizioni.
Nella notte Cabizzosu, che era rimasto molto irrequieto per tutto il tempo del ricovero, si è strappato la flebo ed è riuscito ad allontanarsi dal Pronto soccorso. Dopo diverse ore il tragico ritrovamento.

Fonte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata