VICENZA, 25 MAG – Un operaio è stato trovato morto in una ditta di Lonigo (Vicenza) che si occupa di prodotti farmaceutici. Dai primi accertamenti – secondo fonti dei carabinieri – sembrerebbe un in incidente di lavoro. L’uomo, Andrea Galiotto di 36 anni, era nato ad Arzignano ma risiedeva a San Giovanni Ilarione comune del veronese, avrebbe indossato la mascherina collegata all’impianto di azoto invece che a quella di ossigeno rimanendo avvelenato. Sul posto anche i tecnici dello Spisal di Vicenza.

ANSA

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.